Alex Colao Blog

Hello good people, today is the first day of the rest of your life, Pace e Bene

Suora Carla

Posted by Alex Colao on July 13, 2010

Ciao Sorella Mia, Ti mando questo per un ricordo di questo bellissimo giorno tuo. Non so se ai la possibilita di vederlo su un computer ma comunque poi ci vediamo in persone e ti porto la tua fotografia.

50 anni di vita religiosa di Suora Carla
Un’occasione di festa e tanti auguri dall’Americano

Suora Carla ha celebrato il 50. anniversario di professione religiosa.

O Dio, Padre Nostro, Tu hai dato a Madre Maria Pia Notari, la forza e la gioia di aprirsi totalmente allo Spirito Santo per conformarsi a Cristo, ostia di espiazione e di salvezza, e di offrire una famiglia di vergini consacrate, crocifisse con Cristo, adoratrici del mistero dell’Altare, apostole dell’Eucarestia. Ti preghiamo umilmente: degnati di esaltare nella tua Chiesa la sua figura, perchè continui nei secoli con più efficacia ad orientare e spingere i fedeli verso la Mensa Eucaristica, donde continuamente nasce e si potenzia la Chiesa, comunità di salvezza. Per sua intercessione, accordami la grazie particolare che fiduciosamente ti chiedo e di cui ho bisogno per vivere serenamente la vita cristiana e rendere gloria a Te, amore infinito, che regni nei secoli dei secoli. Amen

______________________________________________________________

Monastero delle Suore

Il Monastero delle Suore Crocifisse Adoratrici dell’Eucarestia è l’originaria dimora del faudatario poi trasformata in Convento per volontà del barone de Sanctis nel 1712. Composto da circa 40 stanze, è protetto da elevati muri in pietra che lo circondano. Nella sua storia ha ospitato dapprima religiose provenienti perlopiù dalle famiglie nobili del circondario, prima di essere chiuso dalle anti-cattoliche Leggi di soppressione del 1866. Passò al Demanio prima di essere acquistato da Madre Maria Pia della Croce-Notari che fu fondatrice delle Crocifisse Adoratrici dell’Eucarestia per essere adibito anche e per qualche tempo ad “educandato” per “giovinette di civile condizione”. Nel complesso ha adempiuto all’ufficio religioso anche la Beata Suor Maria della Passione che proprio a Castel San Giorgio ebbe i primi fenomeni mistici. Il Monastero è adiacente alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie e alla Congrega dell’Immacolata Concezione.  Download English PDF

_______________________________________________________________

PANE DI SANTO ANTONIO

Castel San Giorgio 2010 (vedi le fotos)

_________________________________________________________

SEE ALL THE SLIDES OF THE SISTERS AND CONVENT – (VEDI LE FOTO)

________________________________________________________________

________________________________________________________________

Poesia di Madre Gemma Cimino

Palpito d’amore il cuore tuo
al dolce invito
del Divin Maestro.
Sulla sua Parola
a Lui donasti la tua vita.

Stupiti gli occhi
apristi sul mistero
dell’uomo Dio,
agnello mite sui pascoli
del monte del perdono,
sulla Croce disteso
ostia immacolata per amore.

Prostrata ai piedi suoi,
a Dio per sempre unita,
contemplasti commossa
l’infinito amore chiuso
nel cerchio umile del pane.

Adoratrice e crocifissa
negli anni dell’impegno
i giorni tuoi di suora
nell’obbedienza al cielo
fino alla morte a Roma
a noi donasti lieta.

Vangelo poi ispirato,
fra le sorelle tue fu
l’offerta tua di madre.

Non ci rattrista, ora,
la tua assenza, no,
non ci rattrista.
Nel cielo sei per noi
gemma preziosa,
gemma di luce sei per sempre
sul trono del tuo sposo,
sul trono di Gesù, re dell’universo. [G. G.]

_________________________________________________________________________________

Capriglia è il paese natio di Maddalena Rosa Notari (Serva di Dio Maria Pia Della Croce) fondatrice delle Suore Crocifisse Adoratrici dell’Eucarestia. Di grande interesse è la chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna delle Grazie. Al suo interno si possono ammirare affreschi di autori locali, tele di scuola napoletana, il simulacro della Santissima Vergine delle Grazie posto sull’ altare maggiore della chiesa ed una tavola del primo Cinquecento, raffigurante la Beata Vergine delle Grazie, pregiatissima opera di Andrea Sabatini detto Andrea da Salerno, appartenente alla scuola di Raffaello. Il campanile della chiesa alto ben 47 metri è di scuola vanvitelliana, molto simile a quello della basilica di Loreto, opera dell’architetto italo-olandese. Si può ammirare inoltre la piccola cappella della Pietà, i resti della cappella della Madonna di Visitapoveri e i resti di un antico convento sul monte Spirito Santo.L’eremo dello Spirito Santo, costruzione forse medievale, si trova su una collina fra Capriglia e Pellezzano. Era il convento degli Agostiniani di Collereto. Certa è la data in cui il convento fu abbandonato dai religiosi: 6 maggio 1653. Si suppone che in seguito la struttura sia stata covo di briganti e contrabbandieri nel periodo dei moti rivoluzionari e carbonari. Oggi è stato totalmente restaurato ad opera del comune ed è sede museale. Vi si tengono mostre, convegni e concerti. Inoltre ospita una sede distaccata dell’Accademia Lirica Internazionale Katia Ricciarelli. La domenica successiva al 2 luglio, giorno della festa liturgica di Maria Santissima delle Grazie, il simulacro della Madonna viene portato in solenne processione per le vie del paese, con la partecipazione delle associazioni religiose del paese: “Azione cattolica”, “Figlie di Maria” ed “Apostolato del Sacro Cuore”, di moltissimi fedeli provenienti anche dalle zone circostanti e delle autorità locali. Tale è la venerazione per la Madonna delle Grazie che ancora oggi donne e ragazze compiono l’intera processione (che dura circa 4 ore) a piedi nudi in segno di devozione, per voto o per grazia ricevuta. Nei giorni della festa in onore della Madonna delle Grazie si svolgono la sagra della sfiziosella (una pizza speciale cotta in forno a legna) e la sagra della paiocca (pasta con zucca, scamorza affumicata e salsiccia). A fine settembre si svolgono le sagre del cuoppo (cartoccio a cono colmo di fritti tradizionali) e del panuozzo (una sorta di pizza cotta al forno a legna e farcita in vari modi), leccornie tipiche della zona. Opera sul territorio il Circolo culturale Madre Maria Pia Notari, sorto in memoria della Fondatrice delle suore Adoratrici dell’Eucarestia. Il Circolo, con l’appoggio del Comitato Festa, promuove il Gran Gala’ dei dilettanti, che si svolge durante il periodo dei festeggiamenti in onore della Santa Patrona e la pesca di beneficenza durante le Festività Pasquali, il cui ricavato è destinato al sostegno a distanza di bambini delle Filippine. Nel passato ha promosso la messa in scena di commedie della tradizione napoletana e ha organizzato fino al Natale 2006 e per i tre anni precedenti Il presepe Vivente, che si snodava per i vicoli del paese proponendo pane appena sfornato e zeppole; ultima novità un giornalino mensile Circolando…Circolando la cui prima uscita è avvenuta nel dicembre del 2007.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s